Share / condividi e diffondi

Belarus/Lithuania/Poland 2015 – Parte seconda

10 gennaio, a Minsk.

[Seconda ed ultima parte del report del nostro mini-tour nell’estremo est europeo: Polonia, Bielorussia e Lituania. La prima parte è qui! Buona lettura!]
Un autobus sosta davanti al locale. Sembra un normale autobus di linea, ma non è illuminato e non ha il numero. Quando si aprono le porte, non ne fuoriescono i pendolari di ritorno dall’ufficio, ma un plotone di soldati in assetto da guerra, con mimetica, fucili e volto coperto. Leggi tutto

la casa del disastro#16 // COCAINE SLAVE, SKAYA, NIHILIST WAVE, THE SEEKER

[Sarta] “Signore e Signori, ecco a voi la prima “ammucchiata” de La Casa del Disastro! Settimana scorsa, complice un concertino di quelli calienti, siano calati al csoa T28 (luogo imprescindibile qui in città) armati di microfono e abbiamo intervistato chi passava di lì. Hanno preso parola i Cocaine Slave, gli Skaya, Nihilist Waves, the Seeker, nonché altri loschi figuri della scena punk diy di Milano e dintorni. Insomma, un’intervista collettiva disordinata e sgangherata, che racchiude un po’ di quello che si respira nelle vitali serate ai concerti giusti qui in città! L’idea della Casa del Disastro è di scattare una fotografia sonora sgranata del variegato mondo punk-diy qui nei dintorni: un ritratto sfocato ed effimero di questa realtà sfuggente di cui facciamo parte, che è fatta di persone e di spazi condivisi e autogestiti. Un trip esistenziale che, per quanto ci riguarda, è ancora lungi dal concludersi. Buon ascolto!”. 
 

Gli amplificatori friggono, le lattine si rovesciano, i corpi sudano

[We talk about…us!]: Alcune news dal quartiere generale.

[Sarta] “Ehilà! E’ da un po’ che non facciamo il punto della situazione: il nuovo anno porta con sé tante novità e i buoni frutti di una lunga stagione creativa. Il vostro pluriamatissimo collettivo Kalashnikov si appresta a tirare le fila di molti progetti dei quali non abbiamo mai parlato sulle pagine del blog, un po’ perché – come sottolineato qualche tempo fa – i social oramai assorbono tutto, un po’ perché siamo sempre impegnati nel “qui ed ora” delle nostre attività. D’altronde, il futuro è adesso!

Leggi tutto

la casa del disastro#10 // BRIGADE BARDOT

Per la decima puntata de “La Casa del Disastro“, il nostro radioshow su Radio Onda d’Urto, ospiti d’eccezione: i Brigade Bardot! Abbiamo già parlato di loro durante il report di un simpatico concertino al csoa T28 di Milano, ma questa volta i cantori dello sgocciolio del millennio sono senza freni e parlano veramente di tutto: centri sociali e iconoclastia, g-noise e i maestri, superamento del copyright ed espropri proletari artistici. “Vedi, amore, non è questione di emozioni, la notte mi sanguina il naso perché sogno insurrezioni, sogno masse agitate, fate ubriache, ballerine in punta di piedi sulle barricate e poi pietre scagliate su camionette incendiate“. E poi, alla fine della puntata, ci regalano un live on the radio bello slabbrato come piace a noi…Buon ascolto!

la casa del disastro#8 // JERRY & FRISKO

Per l’ottava puntata de “La Casa del Disastro” tocca a due ospiti d’eccezione prendere parola: Jerry “JetFour” e Frisko, ovvero due vecchi punk che ne hanno viste davvero di tutti i colori, in vent’anni eppiù di girovagare per l’Italietta più disagiata e autogestita. Si parlerà degli anni ’90 a Milano, tra posse, ragamuffin e le poche occupazioni veramente punk che (r)esistevano. Degli albori della scena friulana, tra castelli autogestiti sulle terre di confine e la scoperta del diy. Ed infine di urgenze esistenziali. Temi scottanti! Ricordiamo che chiunque volesse scriverci per la Casa del Disastro – che nel frattempo sta andando molto bene! – dandoci consigli, suggerimenti, aneddoti, cose, insulti, elogi…beh, commentate pure qui sotto oppure sapete dove trovarci!

>>> Ascolta il podcast della 8° puntata de “La Casa del Disastro”

la casa del disastro#7 // KALYPSO!

Questo giro per il nostro radioshow abbiamo ospitato la new sensation della scena punk milanese: le Kalypso! Ma se vi aspettate della musica caraibica, come il loro nome farebbe pensare, lasciate perdere: le quattro donzelle – pensate un po’ – sono punk e suonano punk! Si è parlato di hardcore gabber, povertà e autoproduzione di pantaloni, generazioni a confronto, disastri sonori e disastri in tour e, naturalmente, di musica. Aspettando il loro primo disco ufficiale, possiamo ascoltare l’intervista qui sotto…Non sarai mai sola!

 

la casa del disastro#6// COSIMO & ROBERTO

Per la sesta puntata del nostro programma radio sulle frequenze di Radio Onda d’Urto (98 fm oppure in streaming) abbiamo invitato in studio Cosimo e Roberto, due veri e propri paladini del punk, gente molto attiva nell’organizzazione di concerti qui tra Milano e dintorni. Maestri di sbattimento, nonché nostri amici, con loro abbiamo parlato di concerti bomba, disastri sonori e organizzativi, di tour nei paesi baschi con serate a zero paganti, della scena punk calabrese e dei nuovi mirabolanti orizzonti che ci aspettano da qui al futuro siderale. Che dire? Buon ascolto!

>>> Ascolta il podcast della 6° puntata de “La Casa del Disastro”

la casa del disastro#4 // MALAMI COLLECTIVE!

Per la quarta puntata de “La Casa del Disastro” abbiamo avuto ospite il Malami collective, gente fresca sulla pista a ritmo di polka-grind, nuovi eroi della scena punk DIY milanese! Un’ora (scarsa) di domande e risposte a caso, per conoscere meglio questo branco di teppisti alle prese con l’organizzazione di concerti punk quaggiù in città, che scelgono un nome in esperanto in quanto lingua anti-imperialista e pacifista. Neniu faŝismo! Neniu seksismo! Neniu rasismo! Questo è il biglietto da visita di Malami…ciucciatevi il podcast!”

>>> Ascolta il podcast della 4° puntata de “La Casa del Disastro”, con ospiti Malami collective

la casa del disastro#3 // OCCULT PUNK GANG

“Per la terza puntata del nostro radioshow in onda ogni giovedì dalle 20 alle 21 sulle frequenze di Radio Onda D’Urto (98 Fm oppure in streaming) abbiamo intervistato il collettivo Occult Punk Gang: loschi figuri dediti all’organizzazione sovversiva di concerti tra Milano e dintorni, con una fascinazione particolare per le sonorità strane, oscure e anticonformiste. Gli Occult Punk Gang, al di là del loro nome truce e della loro iconografia disperata, sono stati simpatici, gentili e molto stimolanti.
Buon ascolto!

 >>> Ascolta il podcast della 3° puntata de “La Casa del Disastro”, con ospiti gli Occult Punk Gang

 

Living in a post-traumatic era!

Nell’Era dell’Amnesia nessuno ricorda più il passato. Una misteriosa catastrofe ha cancellato la storia dell’umanità. Sulle macerie della civiltà, una casta di sacerdoti-burocrati ha cercato di ripristinare  l’organizzazione sociale, ricostruendo un passato “ufficiale” sul quale basare un codice di leggi e dare ordine alla storia.


Tuttavia, molti e molte hanno ritenuto errate le ricostruzioni proposte dalla Storia Ufficiale, e ne hanno costruite di loro. Sono sorte così molte storie eretiche sul recente passato, incentrate su differenti concezioni sull’origine della catastrofe. Ogni ricostruzione della storia, considerata l’amnesia che ha colpito l’umanità, non può che fondarsi sui resti provenienti dal passato e sopravvissuti alla catastrofe. I “Contrabbandieri di ricordi” vanno alla ricerca di oggetti, manufatti e quant’altro risale all’epoca pre-catastrofica, e ne fanno commercio. Gli oggetti risalenti al passato sono molto ricercati perché servono a ciascuno per avvalorare o confutare le teorie sulla storia. Alcuni tra i contrabbandieri non sono semplici mercanti, ma sono dotati di un particolare “potere”: sanno dove cercare i ricordi e sanno dar loro un significato, perché la loro memoria non è del tutto compromessa: hanno sogni e visioni del passato. Alcuni di loro usano i loro poteri per lucrare e ricattare i burocrati, alcuni invece se ne servono per migliorare i “passati” delle persone.

Leggi tutto