Share / condividi e diffondi

[Free music for punx]

THE SMITHS (U.k. post-punk) – Meat is murder (1985)
[Puj] Può una canzone cambiare la vita di una persona? No. Però può aiutarla a prendere decisioni significative, tipo quella di non mangiare più carne. Io, per esempio, l’ho deciso dopo aver ascoltato un pezzo degli Smiths:

Heifer whines could be human cries / closer comes the screaming knife / this beautiful creature must die / this beautiful creature must die / a death for no reason / and death for no reason is murder.
And the flesh you so fancifully fry / is not succulent, tasty or kind / it’s death for no reason / and death for no reason is murder. And the calf that you carve with a smile / it is murder. And the turkey you festively slice / it is murder.
Do you know how animals die?
Kitchen aromas aren’t very homely / it’s not “comforting”, cheery or kind / it’s sizzling blood and the unholy stench of
murder. It’s not “natural”, “normal” or kind / the flesh you so fancifully fry / the meat in your mouth as you savour the flavour of murder.
No, it’s murder. Oh… and who cares about and animals life ?
“.

Meat is murder (il cui testo, come avrete constatato, è di una chiarezza fatale) è contenuta nell’omonimo album del 1985. Chissà mai che anche qualcuno di voi carnivori, ascoltandola…

>>> Download “Meat is murder” by The Smiths (.mp3 – 8,4 mb.)

3 Comments on

  1. Anonymous
    Replied on 18/10/2010 at 14:10

    che brutto quel "voi carnivori"…
    le distanze a volte le creiamo da soli.
    l'animalismo va oltre il semplice vegetarianesimo. il vegetarianesimo diffuso si è ridotto a una semplice moda.
    la questione è annosa, mostra la non voglia di ascoltarsi a vicenda degli esseri umani in disaccordo, di nuovo quindi la superiorità delle bestie, e non risolve problemi, bensì, appunto, scava distanze.

  2. Kalashnikov Collective
    Replied on 18/10/2010 at 14:10

    Grazie. Eed è verissimo quello che dici: spesso pregiudizi di origine culturale diventano verità consacrate. Perché?

  3. Anonymous
    Replied on 18/10/2010 at 14:10

    Concordo, concordo, concordo in pieno. Ma la cultura dell'assassionio radicale è così radicata che quando si fa notare di solito la gente spalanca gli occhi..l'esempio di come il massacro nella nostra cultura si può perfettamente allineare alla "normalità". Di solito le risposte sono "ma è una cosa naturale. Tutti gli animali si mangiano tra loro."
    …ma noi abbiamo la coltivazione, mille modi di cucinare che soddisfano perfettamente le nostre esigenze senza bisogno di ammazzare..sembra impossibile da concepire.
    M.

Leave a Reply