Share / condividi e diffondi

[Free music for punx]

ANARKA AND POPPY (U.k. anarcopunk 1982-84) – Discografia
[Puj] Dedicarsi ad una band che nella sua esistenza ha composto solo cinque pezzi senza mai pubblicare un disco può sembrare l’esercizio filologico di un punk un po’ nerd, ma, considerato che ho ascoltato un centinaio di volte i pezzi degli Anarka and Poppy, per me si tratta di un gruppo che senza dubbio merita di essere ricordato! Entusiasmante anarcopunk inglese dei bei tempi!
Gli Anarka and Poppy si formarono nel 1981 in uno squat di Preston, nel nord dell’Inghilterra. Vegetariani e militanti animalisti con frequenti problemi con la legge, dedicarono le loro canzoni alle tematiche eco-radicali (“If it dies, we die“) ed anticarcerarie (“Prisoners Of Pain and Power In Every State“). Proprio “If it dies, we die” (“it” è il pianeta terra naturalmente!), uno dei pezzi più interessanti del gruppo, dimostra che, se fossero durati più a lungo, avrebbero potuto essere una sensation anarcopunk da classifica tipo Chumbawamba, viste le ottime doti di songwriting sfoggiate. E invece dopo aver registrato tre scintillanti pezzi di punk epico e trascinante, nel 1984 si sciolsero senza nemmeno darli alle stampe. Oggi Jane, la cantante, ha due figli e vive con altri traveller in un accampamento primitivista in Galles.
Qui sotto potrete scaricare la discografia del gruppo: la cassetta “All that is shattered” pubblicata in 200 copie nel 1982 (dal suono patetico) e i tre brani per l’e.p. mai uscito (al contrario dei pezzi della cassetta, ben registrati e davvero fantastici)…

>>> Download ANARKA AND POPPY discography (.rar – 27 mb.)

2 Comments on

  1. uhpjose
    Replied on 04/12/2010 at 15:12

    hi there, i´m jose and i´m looking for a french band fron 92 called constant summer, they used sax,,,and have one demo…. maybe you yot it
    powergenjose@hotmail.com

  2. Kalashnikov Collective
    Replied on 08/01/2011 at 14:12

    Hi jose, sorry but we don't know this band… If we find something, we tell you!
    A big hug

    k.coll.

Leave a Reply