Share / condividi e diffondi

[Free books for punx]

John Zerzan – “Apocalittici o liberati? Che cos’é il primitivismo” (2004)
[Puj] Nel 2010, Mimesis edizioni ha dato alle stampe il monumentale saggio “Liberi dalla civiltà” di Enrico Manicardi (negli anni ’80, chitarrista della h.c. band modenese Infezione), una vera e propria summa epocale del pensiero primitivista ed eco-radicale anarchico. L’introduzione al volume é a firma di John Zerzan, uno dei protagonisti teorico-concettuali dell’opera di Enrico. Ieri, da sotto una pila di libri, ho riesumato un vecchio libretto edito da Stampa Alternativa intitolato: “Apocalittici o liberati? Che cos’é il primitivismo“, una raccolta di interviste a John Zerzan che rappresenta, secondo me, uno dei testi di introduzione più chiari ed efficaci al pensiero del filosofo americano. Le interviste risalgono alla fine degli anni ’90 e vertono su vari argomenti come tempo, alienazione, divisione del lavoro, tecnologia, terrorismo e anarchia. Il senso nel quale marcia il pensiero di Zerzan è questo: si parte dalla constatazione che la nostra civiltà tecnocratica ha preso una piega autodistruttiva, per ricercare nel passato più o meno lontano dell’umanità i segni d’inizio della catastrofe e le tracce di un’originaria libertà dai gioghi della moderna organizzazione sociale.
Direi che l’anarchismo é il tentativo di sradicare ogni forma di dominio. Questo non include solo alcune forme ovvie come lo stato-nazione e la società commerciale, ma anche alcune forme di autorità interiorizzate quali il patriarcato, il razzismo, l’omofobia. […] E ancora l’anarchismo é il tentativo di guardare anche in quelle parti della nostra vita quotidiana che noi diamo per scontate, come elementi del nostro universo, per vedere come anche queste ci dominano o facilitano il nostro dominio sugli altri”.

>>> Download John Zerzan – “Apocalittici o liberati? Che cos’é il primitivismo” in .pdf [ITA] (8mb.)

Leave a Reply